Novità - News

 

Il Dipartimento di Politica Economica, Finanza e Sviluppo  (DEPFID) termina la sua attività il 31 ottobre 2012

Su questo sito web restano consultabili la serie dei DEPFID Working Papers e le informazioni sulla attività svolta dal Dipartimento dal 2006 al 2012

*



 

Home Working Papers

Login



9-2007

DEPFID Working Paper 9/2007 - Abstract

La ricostruzione dei consumi pubblici nel campo dell'istruzione nell’Italia liberale: 1861-1913

Mimì Coccìa e Giuseppe Della Torre

L’attività svolta dalle Amministrazioni pubbliche (AP) in campo educativo ha recentemente assunto un nuovo interesse per l’importanza di due obiettivi analitici: a) l’esistenza di processi di sostituzione o complementarità tra spesa privata e spesa pubblica in campo educativo; b) l’importanza della spesa pubblica nei campi dell’educazione, della salute, ecc. nello sviluppo economico. Tra il 1861 e il 1913 l’informazione statistica sulla spesa per l’istruzione a livello provinciale e municipale è scarsa e del tutto assente per un certo numero di anni cruciali. La ricostruzione dei dati per gli anni mancanti è avvenuta utilizzando l’algoritmo NIPALS (Non-linear estimation by Iterative PArtial Least Square), che calcola una Principal Component Analysis (PCA) anche in presenza di dati mancanti sulle serie elementari. I dati ricostruiti hanno migliorato le linee interpretative dell’azione in campo educativo delle AP. I nostri dati confermano che le politiche per l’istruzione in Italia hanno riguardato prevalentemente le risorse comunali. Inoltre, i trasferimenti dal ministero della Pubblica Istruzione ai Comuni hanno assunto grande importanza dopo il 1904. Da ultimo, è da notare che la spesa per l’istruzione in senso stretto del ministero della PI (escluse le spese per musei, accademie, ecc.) è stata stabile sino al 1904. Solo successivamente l’azione del ministero della PI si è fatta più incisiva.

General government activity in the field of education has recently assumed new interest due to the importance of two analytical objectives: a) the existence of substitution or complementary processes between public and private expenditure in education; b) the importance of public expenditure in the fields of education, health etc. in economic development. Between 1861 and 1913, statistical information regarding Italian expenditure in education at local (provincial and municipal) level is particularly scarce and there is none at all on expenditure at local level for a number of periods. The reconstruction of missing data for regressors has been carried out by NIPALS algorithm (Non-linear estimation by Iterative PArtial Least Square) which calculates Principal Component Analysis (PCA) even when there are missing data. The reconstructed data have allowed improvement of the informative set and the lines of interpretation of General Government action in education. Our data confirm the idea that policies regarding education in Italy have relied predominantly on local resources at municipal level. Furthermore, transfers from Central Government to the municipal authorities assumed great importance after 1904. Finally, it is to be noted that Central government expenditure on education in a strict sense (excluded expenses for museums, academies etc.) has been stable until 1904. Truly incisive policies regarding Central government are to be found only in successive periods.

Keywords: economic development, education, human capital, merit goods, principal components analysis, time series analysis.

JEL Classification: H4, H7, I2, N3, O1.

Address for correspondence: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Download Full Text